Informati prima di acquistare

Consigli utiliper l'acquisto dei vostri pneumatici

informati

Da Giorgio Gomme troverete lo pneumatico giusto per ogni vettura, nuovo o usato, ma sempre garantito nella qualità e nella sicurezza grazie ai severi controlli eseguiti dal personale in officina.

Per l'acquisto dei vostri nuovi pneumatici è importante conoscere il significato delle sigle apposte su ogni pneumatico:


Esempio 195/70 R 14 85 H:
195 = larghezza del pneumatico da fianco a fianco
70 = serie del pneumatico (rapporto percentuale tra altezza della spalla e larghezza)
R = costruzione radiale
14 = calettamento, o diametro del cerchio in pollici
85 = indice di carico
H = codice di velocità

Valori per indici di carico
(carico massimo ammesso su uno pneumatico)

60 = 250 Kg
66 = 300 Kg
76 = 400 Kg
84 = 500 Kg
90 = 600 Kg
100 = 800 Kg
108 = 1000 Kg
116 = 1250 Kg
122 = 1500 Kg

I codici di velocitàindicano pneumatici adatti alle seguenti velocità:

L = 120 km/h
M = 130 km/h
N = 140 km/h
P = 150 km/h
Q = 160 km/h
R = 170 km/h
S = 180 km/h
T = 190 km/h
H = 210 km/h
V = 240 km/h
W = 270 km/h
Y = 300 Km/h
VR = oltre 210 Km/h
ZR = oltre 240 Km/h

Suggerimenti per la manutenzione degli pneumatici

Da Giorgio Gomme troverete personale sempre disponibile e preparato, a disposizione per effettuare il controllo degli pneumatici della vostra auto e offrirvi alcuni suggerimenti per mantenerli sempre in perfetta efficienza.
Di seguito alcuni accorgimenti per mantenere i vostri pneumatici in perfetto stato il più a lungo possibile:
• Effettuare almeno una volta al mese il controllo della pressione a freddo
• Non ridurre mai la pressione a caldo
• Per evitare lesioni ai vostri pneumatici fate attenzione a non urtare contro cordoli, marciapiedi, ostacoli o buche
• Per assicurare sempre una perfetta tenuta di strada effettuate controlli periodici dello spessore del battistrada residuo
• Sostituite gli pneumatici quando lo spessore del battistrada scende sotto i 3 millimetri
• Al fine di consumare in maniera omogenea tutti gli pneumatici ed evitare di incidere sulla guida è consigliabile invertire gli pneumatici tra gli assi (senza incrociarli) ogni 10000 km circa

Quando cambiare i miei pneumatici?

Lo pneumatico è il solo punto di contatto tra voi e la strada.

Mantenere la qualità e le prestazioni dei vostri pneumatici è essenziale. In questa ottica, vi consigliamo di seguire le regole di sicurezza e le raccomandazioni di utilizzo.
Non rispettare queste raccomandazioni può influire sulle prestazioni del vostro veicolo ma anche causare problemi di utilizzo e malfunzionamenti degli pneumatici: tutto questo può mettere in pericolo la sicurezza dell’utilizzatore e anche di terzi.
Pneumatici controllati regolarmente durano più a lungo.
In pratica, si consiglia di controllare una volta alla settimana:

  • Lo stato degli pneumatici
  • La profondità della scultura residua
  • Eventuali danneggiamenti dovuti a urti o segni anomali di usura

 

E due volte al mese, controllate la pressione di gonfiaggio dei vostri pneumatici. In caso di dubbio, chiedete ad uno specialista. Vi dirà se i vostri pneumatici sono ancora utilizzabili.

 

 

 

SEI MOTIVI PER CAMBIARE I VOSTRI PNEUMATICI

 

Di seguito, troverete descritte sei circostanze in cui è bene prendere in seria considerazione l'idea di cambiare i propri pneumatici.
In alcuni casi, è possibile riparare uno pneumatico danneggiato. La riparazione degli pneumatici MICHELIN deve essere preceduta da un attento esame di tutte le aree dello pneumatico, interne ed esterne, da parte di uno specialista qualificato.
A questo scopo, la rimozione dello pneumatico dal cerchio è essenziale poiché eventuali danni interni non sono generalmente visibili dall'esterno quando lo pneumatico é montato sul cerchio.

Foratura

In caso di foratura
La sicurezza dei passeggeri e la vostra è La priorità!

Gli pneumatici moderni sono molto solidi e capaci di resistere in molteplici situazioni.

 

Tuttavia, una foratura è sempre possibile e in questo caso, un gommista dovrebbe ispezionare lo pneumatico alla ricerca di eventuali danneggiamenti che potrebbero impedire la riparazione.

 

Lui solo può dire se uno pneumatico è riparabile.

 

Ecco alcuni consigli da adottare in caso di foratura durante la marcia:

 

  • accostate in un luogo sicuro, fuori dalla sede stradale
  • Spegnete il motore
  • Accendete le luci di emergenza o le luci di posizione
  • Indossate un gilet ad alta visibilità

 

 

La vostra sicurezza prima di tutto - sempre!

Danneggiamento

Se lo pneumatico è danneggiato

Uno pneumatico può subire un grave danneggiamento in caso di urto con un oggetto presente sulla carreggiata, ad esempio un marciapiedi, una buca o un oggetto acuminato. Qualsiasi perforazione, lacerazione o deformazione visibile deve essere esaminata attentamente da uno specialista, che potrà stabilire se gli pneumatici possono essere riparati oppure se devono essere sostituiti.
Non utilizzate mai pneumatici danneggiati o che hanno lavorato completamente sgonfi senza che questi siano stati esaminati accuratamente da uno specialista altrimenti, la vostra sicurezza potrebbe essere compromessa. L'ispezione da parte di uno specialista, è assolutamente necessaria poiché i danni interni non sono visibili quando lo pneumatico è montato sul cerchio.


Nei seguenti casi è impossibile riparare uno pneumatico:
1. Forature sui fianchi
2. Cerchietto (del tallone) visibile o deformato
3. Separazione della gomma o della tela
4. Pizzicature nella gomma o nella tela
5. Danni dovuti a idrocarburi o sostanze corrosive
6. Abrasioni o venature della calandra interna causate da un utilizzo in condizioni di pressione insufficiente

Invecchiamento

Se lo pneumatico mostra segni d'invecchiamento

Non è possibile prevedere la durata di uno pneumatico.
La data di produzione non riveste alcuna importanza. Gli pneumatici possono mostrare segni di invecchiamento anche se non vengono mai usati o se vengono utilizzati solo occasionalmente.
Numerosi fattori influiscono sulla durata di uno pneumatico: ad esempio la temperatura, lo stato di manutenzione, le condizioni di stoccaggio e utilizzo, il carico, la velocità, la pressione e lo stile di guida.
Questi elementi esercitano una notevole influenza sulla durata di servizio che potete aspettarvi.
Controllate regolarmente i vostri pneumatici. Michelin raccomanda a tutti i motociclisti di dedicare qualche minuto per controllare regolarmente l'aspetto esterno degli pneumatici ed individuare segni evidenti di invecchiamento o affaticamento, come la presenza di fenditure nella gomma del battistrada esterno, sulla spalla e sul fianco del tallone, deformazioni ecc.
Michelin consiglia inoltre di far effettuare regolarmente una ispezione a tutti gli pneumatici da parte di uno specialista, che sarà in grado di stabilire se sono ancora adatti all'uso.

Usura

Quando gli pneumatici si usurano fino al limite di legge

È buona norma controllare regolarmente l'usura degli pneumatici. Ma come? Ecco un modo semplice per verificare se gli pneumatici sono usurati.

Una marcatura a forma di Omino Michelin sulla spalla dello pneumatico indica la posizione degli indicatori di usura del battistrada, in corrispondenza delle scanalature principali. Gli indicatori di usura sono piccole barrette in rilievo situate sul fondo delle scanalature principali.

Quando la gomma del battistrada raggiunge il livello di queste barrette, lo spessore è prossimo al limite legale di 1mm o persino inferiore!

Michelin raccomanda vivamente di sostituire gli pneumatici prima di raggiungere il limite legale (1mm per i motocicli e 0,5 mm per i ciclomotori). Gli pneumatici potrebbero non offrire più un adeguato livello di sicurezza, aderenza o prestazioni, in particolare sul bagnato, e inoltre se oltrepassate tale limite infrangete la legge.

Anche se lo spessore residuo del battistrada supera 1 mm, è sempre bene adeguare la velocità e lo stile di guida alle condizioni ambientali, in particolare sul bagnato.

Usura anomala

In caso di usura anomala

Un'usura irregolare e quindi anomala del battistrada (a zone, al centro, ai lati) indica spesso un problema meccanico (geometria della motocicletta, ammortizzatori usurati o affaticati, trasmissione), un problema di equilibratura, una pressione di gonfiaggio scorretta degli pneumatici o un sovraccarico.

 

Per prevenire un’usura irregolare, fate verificare l’equilibratura ogni sei mesi.

Questa operazione permetterà di prolungare anche la durata del battistrada e consente una guida più fluida.

Se notate un'usura precoce degli pneumatici rispetto al chilometraggio percorso o una durata inferiore a quella di altri pneumatici montati su una motocicletta identica e utilizzati nelle stesse condizioni di guida, contattate il vostro gommista di fiducia.

Specifiche errate

Se gli pneumatici non sono adatti al vostro veicolo

La scelta dello pneumatico deve essere compiuta nel rispetto delle norme di legge e delle specifiche di allestimento indicate per il veicolo. Per avere prestazioni ottimali è necessario montare pneumatici anteriori e posteriori della stessa gamma.
L’utilizzo di pneumatici diversi per disegno del battistrada, marca e livello di usura può compromettere la tenuta e la stabilità del veicolo.

Pertanto, è consigliabile non abbinare pneumatici radiali e non radiali sullo stesso veicolo, salvo se raccomandato dal costruttore.

Esistono vari modi per scoprire quali sono gli pneumatici adatti al vostro veicolo. Se non siete sicuri di conoscere la tipologia compatibile, utilizzate il nostro strumento di selezione degli pneumatici oppure contattate il vostro gommista di fiducia.

Share by: